Arreda la tua casa per venderla piú velocemente: i primi 5 consigli… [Parte 1]

La regola fondamentale per vendere un immobile velocemente ed al miglior prezzo è quella di presentarlo al meglio sul mercato. Il primo impatto che il potenziale acquirente avrà quando vedrà la vostra casa è fondamentale, bisogna farlo innamorare subito! Questo è l’unico modo per vendere casa velocemente senza abbassarne il prezzo. Un immobile ben arredato e sistemato è statisticamente provato che ha molte più possibilità di essere venduto rispetto ad un immobile vuoto o parzialmente vuoto ma anche rispetto ad un immobile arredato con arredi non attuali.

Per questo motivo ho deciso di fornirvi alcuni consigli su come arredare un immobile per venderlo velocemente ed al prezzo desiderato. Senza investire tantissimi soldi per acquistare elementi di arredo costosi ma arredandolo al meglio con il minor investimento possibile.

Ecco da dove partire:

1) Prima di acquistare nuovi arredi è importantissimo procedere con tutte le riparazioni essenziali. Ad esempio può essere determinante riverniciare in un modo più fresco e attuale gli infissi, quindi sia le porte che le finestre, o anche le persiane. Molto spesso la riparazione di un infisso abbinata al cambiamento di colore risulta determinante. Riparate tutto quello che è possibile riparare, tutto deve funzionare alla perfezione, perché la prima impressione è quella che conta e non potete permettervi di sbagliare (ad esempio il citofono di ingresso, il cancello elettrico, le lampadine, i serramenti e le serrature, i sanitari, ecc..).

2) Un’altra cosa da fare è quella di svecchiare il più possibile l’immobile, prima abbiamo detto dei serramenti ma l’altra cosa fondamentale sono le pareti ed i loro colori. Rimuovete le vecchie carte da parati, riparate le crepe dei muri ed i muri scrostati. É necessario rinfrescare gli ambienti della casa tinteggiando le pareti utilizzando tinte neutre per creare la giusta atmosfera e per valorizzarne l’architettura. Il consiglio principale è quello di rendere il meno personale possibile l’ambiente, ad esempio la carte da parati o i colori forti personalizzano troppo gli ambienti ed il rischio è quello di escludere una fetta molto ampia di possibili acquirenti. La stessa cosa vale per i pavimenti che devono essere necessariamente riparati e rinnovati dove possibile, sostituendo le parti danneggiate o rimuovendo ad esempio le vecchie moquette.

3) Terminati i lavori e puliti gli ambienti alla perfezione si deve continuare con l’operazione di svecchiamento dell’immobile eliminando gli arredi datati o rovinati. Attenzione, non vogliamo dirvi di buttare via gli immobili anzi a volte è possibile recuperarli e renderli così attualissimi. Ad esempio una delle operazioni più diffuse negli ultimi anni è quella del decapage ossia la tecnica ideale per riutilizzare e dare nuova vita a vecchi mobili come armadi e credenze della nonna, sedie, tavoli, librerie, ecc.. É importante eliminare gli elementi che ingombrano troppo gli ambienti come ad esempio i mobili che tolgono la luce naturale delle finestre, tappeti e tendaggi troppo pesanti e ingombranti.

4) L’elemento che caratterizza gli ambienti è il colore: bisogna farci molta attenzione, si consiglia di utilizzare pochi colori e richiamarli nei diversi locali dell’immobile. Gli elementi più utilizzati per dare colore sono in genere i cuscini e i quadri per la zona giorno e la camera da letto, le salviette per i bagni ed altri piccoli accessori che richiamano nei colori e nello stile e che servono per allestire l’ambiente. Un altro elemento chiave per dare colore e anima alla casa è il verde di piante e fiori che può essere utilizzato sia negli ambienti interni (sui davanzali delle finestre, nei corridoi, nei bagni..) ma anche negli ambienti esterni come balconi, terrazzi o all’ingresso della casa.

5) L’ultimo consiglio riguarda l’illuminazione degli ambienti. Bisogna creare un’ambientazione accogliente e per questo non bisogna utilizzare solo punti luce centrali ma è fondamentale creare delle zone di penombra e di luce calda con abat-jour, lampade da terra, candele e faretti. 

Già mettendo in pratica questi primi 5 semplici consigli riuscirete a rendere la vostra casa più appetibile sul mercato. Io vi consiglio ad ogni modo di non fermarvi e di continuare a seguire anche la seconda parte dell’articolo dove troverete altri 5 preziosi consigli  per arredare al meglio i locali della vostra casa per venderla nel miglior modo possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *