Il ruolo del notaio nella compravendita immobiliare 

 

Comprare o vendere una casa è da sempre un passaggio molto importante nella vita di qualunque persona. E’ quindi fondamentale la figura del Notaio in questo passaggio di proprietà, non solo per la formalizzazione dell’atto ma soprattutto per l’assistenza che fornisce alla parte venditore e a quella acquirente.

 

Il notaio, infatti, ponendosi in una posizione di imparzialità rispetto al venditore e all’acquirente, garantisce tanto l’uno che l’altro, assumendo su di sé la piena, incondizionata e indubbiamente gravosa responsabilità in merito alla positiva conclusione sotto ogni punto di vista, della compravendita.

 

E’ importante, dunque, fin dai primi passi nel percorso di vendita o di acquisto rivolgersi al notaio per venire a conoscenza delle eventuali insidie, tanto per chi acquista quanto per chi vende, che possono nascondersi dietro una (apparentemente) banale compravendita. È per questo che ho deciso di offrire a tutti i miei clienti una prima consulenza gratuita con i notai partner in modo da partire con il piede giusto.

 

In particolare, i controlli del notaio si concentrano specialmente sul fatto che chi vende sia divenuto legittimo proprietario del bene posto in vendita e che sul bene stesso non gravino formalità pregiudizievoli: si intende con questa espressione che l’immobile non deve essere gravato da ipoteche (volontarie, legali o giudiziali) e che non vi devono insistere altri vincoli, come possono essere quelli derivanti da un sequestro, da un pignoramento o da una domanda giudiziale.

 

Altro controllo che il notaio compie è quello afferente alla regolarità urbanistica, edilizia e catastale dell’immobile che è oggetto di compravendita: la legge infatti impedisce o limita la commercializzazione di immobili che presentino abusi o che siano non correttamente censiti in Catasto, sia dal punto di vista della loro classificazione, sia dal punto di vista della loro rappresentazione grafica.

 

Il notaio compie inoltre un’altra serie di diversificati controlli: in via esemplificativa il notaio verifica i poteri di firma e la capacità dei soggetti che stipulano il contratto, il loro regime patrimoniale coniugale, l’adempimento delle norme in tema di prestazione energetica, il regime tributario cui il contratto è assoggettato, la spettanza di eventuali agevolazioni.

La scelta del notaio è libera ed in genere è riservata alla parte acquirente essendo la stessa onerata del pagamento dei compensi spettanti al notaio, salvo diverso accordo.

Dal punto di vista geografico non ci sono limitazioni e un notaio può tranquillamente offrire la sua opera professionale relativamente ad immobili posti ovunque sul territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *